Tutte le ultime novità

Dazi confermati, NO effetto retroattivo!

La Commissione Europea ha annunciato ieri l’introduzione di dazi provvisori sulle importazione di wafer, celle solari e moduli fotovoltaici da parte di aziende cinese sul mercato dell’Unione Europea. La Commissione introdurrà i dazi in due fasi, partendo da una tariffa dell’11,8 per cento per i primi due mesi e continuando poi con una tariffa del 47,6 per cento per i quattro mesi successivi. Secondo quanto comunicato dalla Commissione Europea, i dazi serviranno ad alleviare i danni prodotti sull’industria solare europea dal dumping applicato dai gruppi cinesi. Le tariffe avranno validità per un periodo di 6 mesi a partire dal 6 giugno e non avranno effetto retroattivo. La Commissione ha sottolineato come i dazi siano di molto inferiori rispetto alla tariffa dell’88 per cento con la quale i produttori cinesi hanno praticato il dumping sul mercato europeo. Nonostante la Commissione abbia riconosciuto che le aziende cinese hanno effettivamente messo in atto politiche di dumping, essa ha anche reiterato il proprio impegno a mantenere un dialogo con le aziende e con la camera di commercio cinesi, con l’obiettivo di trovare una soluzione amichevole alla disputa. La stessa Commissione, del resto, ha anche apertamente dichiarato che i dazi provvisori «possono essere sospesi» e che soluzioni negoziali possono essere trovate. L’Unione Europea dovrà emettere una sentenza definitiva in merito ai dazi entro il 5 dicembre prossimo. 


23/07/2013
Fino al 31 dicembre 2013 c'è la possibilità per le persone fisiche di realizzare un impi...
05/06/2013
La Commissione introdurrà i dazi in due fasi, partendo da una tariffa dell’11,8 per ce...
15/04/2013
Il contatore del GSE riporta oggi un costo annuo cumulato di 6.572.625.401......
14/12/2012
L’associazione Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane (GIFI) ha sollecitato le istituzion...